Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche: cosa c’è da sapere

Se ti interessa il corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche, hai appena trovato la guida che fa per te

Hai il pallino della psicologia e cerchi un percorso di studi in linea con questo interesse? Inizia dalla laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche, una triennale che ti permette di approcciarti alla dimensione clinica e psico-sociale sia a livello teorico, sia a livello pratico. Per avere maggiori informazioni riguardo le materie, il test di ammissione, le facoltà e gli sbocchi lavorativi di questa triennale, non perderti il nostro articolo.

 
 
 
 

Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche: cosa si studia

Grazie al corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche, lo studente acquisirà le conoscenze di base e caratterizzanti nei principali ambiti della psicologia, come:

  • psicologia generale
  • psicologia sperimentale
  • psicologia clinica e della salute
  • psicologia dello sviluppo e dell’educazione
  • psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Il bagaglio del corsista sarà ampliato anche da discipline che non appartengono prettamente alla sfera psicologica, come la biologia, la sociologia e la criminologia, utili per dare maggiore contesto alle situazioni lavorative in cui si troverà coinvolto.

La triennale permette inoltre di ottenere strumenti applicativi tramite attività di laboratorio e simulazioni. In questo modo, chi si laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche sarà in grado di riversare le proprie competenze interdisciplinari sia affiancando uno psicologo, sia lavorando autonomamente (previo superamento dell’iter per iscriversi all’Albo degli Psicologi, sezione B).

Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche: esami principali

Dopo la panoramica sulle tematiche, vediamo quali sono gli esami tipici di questo corso di laurea, divisi per anno:

1° anno: Psicologia generale, Psicometria, Pedagogia generale, Sociologia, Metodologia della ricerca psicologica, Lingua Inglese, Conoscenze informatiche di base

2° anno: Psicologia del lavoro, Psicologia Clinica, Psicologia Dinamica, Psicobiologia, Psicologia Fisiologica, Psichiatria, Fisiologia del comportamento

3° anno: Statistica psicometrica, Metodologia della ricerca psicologica, Neuropsicologia, Psicologia generale II, Didattica e Pedagogia speciale, Metodi e tecniche dell’intervista e del questionario, Metodi e tecniche di conduzione dei gruppi

Eventuali esami a scelta: Criminologia clinica, Psicologia scolastica, Psicologia dell’infanzia, Psicologia della comunicazione, Psicologia della salute e del benessere, Psicologia della percezione, Psicologia dei comportamenti economici.

Nel terzo anno della laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche, inoltre, si riserva maggiore spazio alle attività pratiche e in particolar modo al tirocinio, cosicché i corsisti possano familiarizzare con il futuro lavorativo che li aspetta.

Torna all’indice

Test ammissione Scienze e Tecniche Psicologiche

Molti corsi di laurea in Psicologia sono a numero chiuso, e di conseguenza prevedono un test d’ingresso di sbarramento le cui caratteristiche sono decise dai singoli atenei (a differenza di quanto accade per Medicina, ad esempio).

Perciò, una volta scelta l’università in cui ci si vuole iscrivere, è importante premurarsi delle modalità di accesso. Ad esempio, in caso di numero chiuso, bisogna controllare il bando relativo al test di ammissione: al suo interno si trovano tutte le informazioni riguardo i posti disponibili, le scadenze e gli argomenti da studiare. Di solito questi vertono sulla cultura generale, la comprensione verbale, il ragionamento logico, la matematica e la biologia.

Molti atenei con il corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche fanno sostenere il TOLC-SU, predisposto dal consorzio CISIA e composto da 50 quesiti suddivisi in queste sezioni: comprensione del testo e conoscenza della lingua italiana, conoscenze e competenze acquisite negli studi, ragionamento logico, inglese. In base alla scelta dell’ateneo, potrà svolgersi in modalità cartacea oppure online.

Per i corsi di laurea a numero programmato, il CISIA organizza la prova di sbarramento, mentre per quelli a numero aperto prevede una prova non selettiva, la quale serve a valutare in maniera generale le conoscenze degli studenti.

Torna all’indice

Facoltà Scienze e Tecniche Psicologiche: i percorsi online

Se ti interessa iscriverti a una facoltà di Psicologia a numero aperto, puoi optare per quelle presenti nelle Università Telematiche. In questa maniera, non dovrai spendere eccessivo tempo nello studio per il test di ammissione, dato che solitamente prevedono solo una verifica orientativa. E in caso di eventuali lacune, ti saranno assegnati degli Obblighi Formativi Aggiuntivi da colmare durante il corso del primo anno.

L’ottimizzazione dei tempi è la caratteristica chiave delle Università Telematiche: segui le lezioni online, dove e quando vuoi, tutto grazie alla piattaforma e-learning disponibile 24 ore su 24. Ne consegue un risparmio significativo di energie, perché non dovrai andare in sede per l’obbligo di frequenza delle lezioni, per i ricevimenti dei professori o per inseguire gli appunti e le dispense.

Di fatto, questa modalità risulta particolarmente congeniale per chi lavora ma vuole riprendere a studiare per pura e semplice passione, o per migliorare il proprio status professionale: in ogni caso, alla fine dei giochi si avrà un titolo riconosciuto dal Miur e perciò del tutto equipollente a quello rilasciato dagli atenei tradizionali.

Pensi che l’e-learning faccia per te e ti chiedi quali siano i corsi di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche online? Eccoli qui:

Per conoscere l’intera offerta formativa delle facoltà di Psicologia online, clicca pure su questa pagina.

Torna all’indice

Scienze e tecniche psicologiche sbocchi

Gli sbocchi lavorativi di una triennale in Psicologia sono molteplici, a differenza di quanto si pensi comunemente. Nello specifico, il dottore in Scienze e Tecniche Psicologiche può pianificare interventi educativi per migliorare il benessere di individui o gruppi, con particolare riferimento alle seguenti dimensioni:

  • scuola e famiglia (cura di bambini con disturbi dell’apprendimento o del comportamento)
  • immigrazione e integrazione (mediazione culturale, programmi di reinserimento)
  • ambito clinico (attività di counseling, interventi preventivi e riabilitativi)

Chi ottiene la laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche ha modo di lavorare anche nell’ambito delle risorse umane, dove si dedicherà alla selezione del personale, all’orientamento professionale o alla gestione del rischio stress lavoro-correlato.

Altrimenti, dopo la triennale in Psicologia il laureato può proseguire gli studi iscrivendosi a una magistrale, così da intraprendere l’iter per diventare psicologo a tutti gli effetti.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Per maggiori informazioni circa le università telematiche di psicologia, i corsi di laurea online in psicologia o i master online in psicologia, non esitate a contattarci attraverso il modulo contatti, vi forniremo una consulenza gratuita per supportarvi nella scelta del vostro percorso formativo in maniera consapevole e mirata.

    Autorizzo al trattamento dei dati personali, come esplicitato Informativa sulla Privacy


    Torna all’indice

    Condividi su:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    SEI INTERESSATO AD UN CORSO DI LAUREA ONLINE?

    CHIEDI INFO